Cucina locale,  Toscana

Guida alle migliori degustazioni del Chianti Classico

Il Chianti è la regione della Toscana compresa tra Siena e Firenze rinomata in tutto il mondo per la produzione del pregiato vino Chianti Classico. E’ la meta ideale per gli amanti della natura e del gusto. Il Chianti offre infatti la possibilità di perdersi tra le sue verdi colline ornate di cipressi e i suoi meravigliosi borghi storici. Allo stesso tempo invita a rilassarsi assaporando la cucina locale e degustando l’eccezionale vino Chianti Classico, all’ombra di un vigneto. Prima di guidarvi tra le migliori degustazioni del Chianti andiamo a conoscere la storia e le caratteristiche di questo vino.


La storia

Il Chianti Classico si differenzia dal Chianti per essere il Chiantioriginale“, in quanto fu il primo ad essere prodotto. Nel 1716 nasceva infatti il Chianti Classico, che acquisì ben presto un prestigio tale da indurre a tutelarne il nome, definendo i netti confini della sua produzione per un totale di 70000 ettari di vigneti ed attribuendogli il simbolo del gallo nero. Infatti proprio a causa della sua notorietà e della richiesta progressivamente in aumento, altri comuni toscani limitrofi alla regione del Chianti avevano iniziato a produrre questa tipologia di vino. I confini del territorio di produzione del Chianti Classico sono rimasti invariati fino ad oggi, e comprendono i comuni di: Castellina, Gaiole, Greve e Radda in Chianti per intero ed, in parte, Barberino Val d’Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa.

degustazioni del chianti
Il territorio del Chianti Classico

Le caratteristiche del Chianti Classico

La produzione del vino Chianti Classico DOCG è tutelata da una disciplinare del 1996, che ne regola le caratteristiche di produzione. Il Chianti Classico ha un colore rubino brillante ed un odore profondamente vinoso. Il vitigno protagonista è il Sangiovese di qualità superiore, che è presente in una percentuale dall’80% al 100%. Questo vino deve essere invecchiato per almeno 11 mesi, 24 mesi per il Riserva. Viene fatto invecchiare in botti di rovere di piccole dimensioni che rilasciano i loro aromi al vino.

degustazioni del chianti
Vitigni di Sangiovese nel Chianti (Wikimedia Commons)


Degustazioni del Chianti: le migliori cantine


Castello di Brolio

Il Castello di Brolio, nei pressi di Gaiole in Chianti, è una delle sedi più scenografiche per le degustazioni del Chianti. E’ possibile effettuare tour guidati del castello con degustazione dei vini dell’enoteca del barone Ricasoli. Inoltre si possono acquistare vini ed altri prodotti tipici locali come miele ed olio extravergine d’oliva.

degustazioni del chianti
Castello di Brolio (Wikimedia commons)

La casa del Chianti Classico

La casa del Chianti Classico, a Radda, è la prima dimora dell’eccellenza enoculturale del Consorzio Vino Chianti Classico. Possiede la più grande collezione al mondo di etichette di Chianti Classico. Qui si organizzano mostre, eventi e corsi tutti dedicati al pregiato vino.


Castello di Querceto

Il Castello di Querceto, a Greve, offre anche un agriturismo per accompagnare le degustazioni del vino Chianti a quella della cucina locale, immersi nella campagna toscana tra i vigneti. Dell’antico castello ad oggi resta solo la cinta muraria, il resto fu distrutto durante un incendio.


Viticcio

Viticcio, a Greve, è un’azienda vitivinicola a conduzione familiare. Permette di organizzare vari tipi di tour guidati di degustazioni del Chianti. Con il tour dietro le quinte si ha l’occasione di assaggiare il vino direttamente dalla botte e di portare a casa la propria bottiglia di vino preferita.

(Wikimedia commons)

Castello di Abola

Il Castello di Abola, a Radda, è una delle aziende vinicole più storiche del Chianti. Dopo il tour guidato alla scoperta dei segreti della produzione e conservazione dei vini si può godere della degustazione dei deliziosi vini nel cortile del castello.


Please follow and like us:

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)